Utilizziamo i cookie, anche di terze parti, per assicurarti la migliore esperienza nel nostro sito; proseguendo la navigazione acconsenti all'uso degli stessi.

acsg_HEADER_1000.jpg

ASD Calcio
San Giovanni Lupatoto

Via XXIV Maggio, 75
37057 S.G.Lupatoto (VR)
Tel. e fax 045 545699
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Domenica 2 Giugno 2013 alle ore 17,00 sul campo “neutro”di San Giorgio delle Pertiche (PD) la prima squadra lupatotina fresca vincitrice con pieno merito del proprio girone di seconda categoria ha incontrato la compagine veneziana del Maerne per il titolo regionale di campione veneto.
Numerosi i sostenitori della squadra lupatotina giunti nel padovano con un pullman organizzato alla perfezione dall’infaticabile factotum della prima squadra Beppe Sona i quali hanno sostenuto a squarciagola i giocatori biancorossi per tutto l’arco dei novanta minuti.

La partita giocata su un terreno in perfette condizioni è stata intensa e ricca di capovolgimenti di fronte che hanno entusiasmato e tenuto desto l’interesse del numeroso pubblico presente sugli spalti.
Nella prima frazione di gioco la squadra veneziana si è imposta con perfette triangolazioni ed ottime trame di gioco per merito soprattutto di alcuni giocatori non più giovanissimi ma in possesso di notevoli doti sia dal punto di vista tecnico che da quello fisico. Nonostante la supremazia territoriale è stata comunque la squadra lupatotina a passare per prima in vantaggio grazie ad uno svarione della difesa veneziana che ha consentito al sempre opportunista Avesani di trafiggere il portiere del Maerne con un preciso rasoterra, mancando subito dopo una facile occasione per raddoppiare.
Nella ripresa il San Giovanni ha preso in mano le redini dell’incontro grazie soprattutto alla migliore condizione atletica e a controllare la partita con perfetta padronanza senza mai correre nessun pericolo anzi riuscendo ad essere minaccioso creando alcune occasioni con Poli e Avesani.
Giunti al 90° l’arbitro decretava quattro minuti di recupero e quando tutto sembrava presagire al meglio per i lupatotini, nell’ultimo minuto con la forza della disperazione la squadra veneziana si proiettava nell’area biancorossa dove a seguito di un dubbio intervento da parte di Scarpolini sul giocatore neroverde del Maerne il direttore di gara decretava il calcio di rigore che lo stesso attaccante metteva a segno portando così la sua squadra in parità.
Una vera beffa per la squadra lupatotina che già accarezzava il sogno della vittoria.
Si procedeva così alla lotteria dei calci di rigore dove i veneziani si sono dimostrati più precisi dei biancorossi lupatotini conquistando così il titolo di Campioni Regionali di 2a Categoria.

Alla fine comunque grandi applausi per tutti in particolare per i ragazzi di “mister” Titti Salvagno i quali malgrado l’immeritata sconfitta chiudono con onore una stagione memorabile e che sicuramente resterà negli annali della storia del calcio lupatotino.
Da notare che proprio in questa finale vi è stato l’esordio di un giovanissimo giocatore biancorosso classe 1997 Alberto Castagna che conferma la bontà del vivaio lupatotino e pone ottime prospettive per il futuro del San Giovanni Lupatoto.
Al termine dell’incontro tutti i sostenitori, i simpatizzanti e i giocatori si sono ritrovati in riunione conviviale al banchetto culinario predisposto dietro la tribuna del campo di San Giorgio delle Pertiche dallo chef Ciccio Depaoli e tra un risotto ed una prelibata aletta e i dolci preparati dalle gentili signore, hanno smaltito in allegria e in amicizia la delusione e l’amarezza del risultato.

ANCORA GRAZIE RAGAZZI !!!!!

 

 

facebook